A tutto Est: in Giappone

giovedì 18 luglio 2013

cose di famiglia e di orologi

mi sa che era la Ricoh dei miei
Come Acidella, anche la cbp è tornata tra le trame del web! Alè! Con la differenza che con la cbp condivido anche una rete non virtuale (...mmmh...mi sa che "le reti" diventerà un'altra delle rubriche della colonna a destra del blog)
In uno dei suoi nuovi post freschi freschi c'è un racconto che si chiama Tempo e parla del primo orologio che ha posseduto. Avrei voluto commentare, ma mi è scappato un breve post-pensiero.

Cara cbp (come ai vecchi tempi d'altronde),
Il mio primo orologio lo ricevetti alla comunione, me lo regalò nonna Luigia. Lo comprai senza di lei, perché lei viveva a Mesagne e io, ai tempi, a Matera. Mi diede i soldi e mi disse "comprati il tuo primo orologio". Quando glielo mostrai scosse la testa, perché avevo scelto quello col videogioco, lei probabilmente avrebbe voluto che fosse di quelli da femmina, il tipico regalo-che-resta, ma si vede che conosceva sua nipote (11 anni sono tanti) e disse che era il regalo che volevo e che quindi andava bene. Ce l'ho ancora conservato, anche perché è stato il suo ultimo regalo-che-resta, andò via poco dopo.

10 commenti:

  1. a parte la fotografia... siete perfette...vestiti velluti tappeti e il mobiletto della tivvu' non è quello di casa delle Zie?
    .. anche io conservo l'Orologio! e secondo me se lo vado a caricare ancora funziona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mobilia e vellutanza tutta roba di nonni paterni, purtroppo quella casa è stata demolita e non l'hai potuta vedere. Errori di famiglia...

      Elimina
    2. noooooooo! addirittura demolita?!?!? anche da mia zia c'era il divano di velluto marrone con peneri ove possibile, e piume dentro.. ciò significava che ogni volta che a natale mi ci lanciavo poi avevo uno splendido e vellutoso attacco d'asma con i fiocchi!

      Elimina
  2. Risposte
    1. ...io però il mio nel culo non ce lo terrei, per tutto quel tempo...dai! ...si rovina!

      Elimina
  3. Questa cosa delle reti mi piace assai! E la cbp mò me la seguo pure io! Solo che devo diventare più attiva in queste reti maggiche che io basta scrivo scemenzole sul bloggo mio e poi gli altri li visito poco...Comunque il mio primo orologio è stato uno giallo e nero di plastica di mio zio.
    Possono demolire le case, ma mica i ricordi!
    Un bacione ad entrambe!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. viva le reti che trascinano baci!

      Elimina
  4. Mi è capitato ieri di riguardare alcune foto di quando io e mia sorella eravamo piccole, ed è impressionante, come anche in questa foto lo è, quanto in realtà fisicamente non si cambi per nulla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. verissimo, soprattutto nel mio caso...ho incontrato quest'anno gente dopo 25 anni che mi ha riconosciuto a prima botta. Certo non uso più quei calzini, né vestitini, però la capugrossa non mente...

      Elimina